I principi dello Stretching Globale Attivo #SGASOUCHARD di Ph. E. Souchard

Torna a News

I principi dello Stretching Globale Attivo #SGASOUCHARD di Ph. E. Souchard

I principi dello Stretching Globale Attivo #SGASOUCHARD

di Ph. E. Souchard

Lo SGA raggruppa le autoposture della RPG e le sue autoposture respiratorie.

Le autoposture rispettano, ovviamente, le regole della RPG terapeutica.
In assenza dell’intervento manuale di un fisioterapista RPG, si sono rivelati necessari alcuni adattamenti.

Di seguito sono elencati i punti fondamentali del metodo SGA.

  1. La lentezza nell’evoluzione degli allungamenti.
  2. L’installazione progressiva di una collocazione in tensione sempre più globale.
  3. Le posizioni adottate nelle autoposture sono basate su quelle della RPG.
    Questo permette di collocare in tensione, in maniera logica, i sistemi integrati di coordinazione neuromuscolare S.I.CO.NE.M.  (già conosciuti col nome di catene di coordinazione neuromuscolare), identificati, a partire dalla creazione del metodo, come ì più soggetti a irrigidimento.
  4. La correzione delle compensazioni che si producono per evitare lo stiramento e impediscono la collocazione in tensione globale.
  5. Le contrazioni con poca intensità dei muscoli in allungamento (contrazione isometrica in posizioni sempre più eccentriche) che devono essere mantenute come minimo per tre secondi.
  6. L’attenzione particolare dedicata all’allungamento dei muscoli della colonna vertebrale.
  7. L’espirazione più profonda possibile, che accompagna le contrazioni isometriche in posizione eccentrica, da mantenere, allo stesso modo, per tre secondi.
  8. I tempi di riposo offerti alla fine di ogni progresso e, ovviamente, adattati alla personalità dei partecipanti

A SETTEMBRE 2023 CORSO RESIDENZIALE DI SGA

MILANO 9-10 SETTEMBRE 2023

PER ISCRIZIONE CLICCA QUI

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a News
Inizia una chat
ciao, come posso aiutarti?