Anno: 2018

Oculomotricità alterata dopo un colpo di frusta a causa di disfunzioni del sistema di controllo posturale – RPG-SOUCHARD un approccio risolutivo

Randi Gimse , Carsten Tjell, Ivar A. Bjôrgen & Carsten Saunte Journal of Clinical and Experimental Neuropsychology  Volume 18, 1996 – Issue 2 Le segnalazioni spontanee dopo il colpo di frusta indicano spesso associazioni con vertigini e problemi di lettura. I test neuropsicologici e otoneurologici sono stati applicati a un gruppo di pazienti con colpo …

IL CANOTTAGGIO E LO Stretching Globale Attivo SGA-SOUCHARD

A cura di Fabrizio Martinelli L’efficienza tecnica del gesto atletico del canottaggio è costituita  da una componente metabolica, sia di tipo aerobico sia di tipo anaerobico, che è legata in modo specifico all’allenamento e da una seconda componente, legata alla flessibilità,  in grado di condizionare la posizione dell’atleta e conseguentemente la remata Molto importante quindi, …

Presentazione della formazione “Manualità specifiche su nervi, arterie e meningi con la Rpg”

A cura di Daniel Reis ISCRIVITI AL CORSO Come fisioterapisti, ci concentriamo più specificamente sul sistema neuro-muscolo-scheletrico e siamo considerati come “specialisti nella riabilitazione del movimento”. Philippe Souchard ci ha permesso di capire l’aspetto posturale che precede il movimento. Sono infatti tutti questi meccanismi automatici riflessi che organizzano il nostro sistema muscolo-scheletrico in relazione alla …

IL “GINOCCHIO DEL SALTATORE” E LO  Stretching Globale Attivo SGA-SOUCHARD

A cura di Fabrizio Martinelli Gli atleti impegnati nelle attività di salto quali, salto in lungo, in alto e triplo, possono andare incontro ad una tendinopatia inserzionale prossimale all’apice rotuleo denominata “Jumper’s Knee” o ginocchio del saltatore. Tra i fattori responsabili di questa patologia si rilevano la durezza dei terreni sui quali si pratica lo …

LA LORDOSI LOMBARE: CONSIDERAZIONI SULLA SUA ESTENSIONE

Anatomicamente sappiamo che il tratto dorsale si estende partendo dal disco C7-D1 fino al disco D12-L1, e il tratto lombare da D12-L1 sino al piatto di S1. Tuttavia se consideriamo che la lordosi è composta da vertebre nella parte della colonna vertebrale dove la curva è in estensione, la lunghezza dell’estensione nell’area lombare può essere …

NUOTO E SGA-SOUCHARD

A cura di Fabrizio Martinelli Nel nuoto, gli arti superiori e quelli inferiori risultano, seppur in modalità differenti, in relazione agli stili, sempre impegnati nel gesto atletico. La mobilità della colonna vertebrale inoltre, è fondamentale al fine del raggiungimento della perfetta tecnica che consenta il miglior galleggiamento e la propulsione in acqua più efficace. I …

Ph. E. SOUCHARD: Difficoltà nell’interpretazione del risultato di esperimenti scientifici, agosto 2018

Il buon senso non è una brutta cosa. Non è la caratteristica di vecchi impregnati di certezza. Testimonianza è il fatto che ad un certo punto non soffre la discussione. Forse è questo buon senso che permetterà al nostro infelice pianeta di sopravvivere al triste destino che sembra essere promesso. L’anno scorso, allo stesso tempo, …

COXA VALGA – COXA VARA: ETEROMETRIA ANATOMICA RPG-SOUCHARD

L’angolo tra la diafisi e il collo del femore sul piano frontale viene definito come l’angolo di inclinazione (angolo cervico-diafisario) ed è normalmente è di 125 gradi circa (120°/130°) Questo angolo può variare notevolmente a causa di molti fattori: congenito traumatico patologico. La Coxa valga è caratterizzata da un angolo del collo superiore a 130 …

RPG-Souchard: l’importanza dell’attività statico-dinamica muscolare

Il sistema muscolare deve soddisfare in continuazione, con la sua attività, le esigenze statico-dinamiche del sistema uomo. Un esempio è a livello cranio-cervicale dove la linea di gravità in posizione eretta passa anteriormente all’asse di rotazione nella regione cranio-cervicale, producendo un momento di flessione. I muscoli posteriori, insieme con alle strutture legamentose, contrastano questo momento …

IL TORSIOMETRO DI PERDRIOLLE

A cura di Emanuele Di Ciaccio La misurazione della rotazione vertebrale è una considerazione importante nella gestione della scoliosi, ma è difficile da misurare in modo affidabile. La tecnica del torsiometro messa a punto da René Perdriolle è ampiamente utilizzata e validata per misurare la rotazione della vertebra apicale. La misurazione costante delle dislocazioni rotatorie …